{
Pizzata
}

Da pizza a pizza…  Un pezzo tira l’altro… Di piatto in piatto… Un pezzo pazzo… Di pizza in pizza… Da uno all’altro… Un prezzo pazzo!!

 

"'A pànza è de pellécchia, cchiù ce miétte e cchiù se stennécchia."

La “Pizzata”… Chi era costei..???

Veniteci a trovare per assaggiare le nostre pizze: aspettano solo di essere scelte!
E se verrete per cena, troverete una simpatica e gustosa usanza: la PIZZATA…

“>Ma la PIZZATA – appunto – chi era costei..???
Nulla di strano o complicato. Semmai qualcosa di divertente!
Si tratta della variante “cilentana” del “giro-pizza”. E’ la formula con cui in famiglia o tra amici si “affronta” un menù con più di 50 pizze proposte…
Non si deve fare altro che scegliere le proprie pizze preferite che saranno sommate ad altre preparate ed impiattate da Vincenzo o da Monica, secondo discrezione e libera ispirazione guardando e parlondo con tutta la tavolata…
Una volta finito il primo pezzo, prova il secondo, poi il terzo e il quarto e il quinto e il sesto e così via… Finchè non alzerete “bandiera bianca” per sopraggiunta sazietà!!!
Cominciate con quella che avete scelto, passate a quella che vi incuriosisce di più, dopodichè assaggiate quella che vi suggerisce chi è alla vostra destra, poi quella consigliata da chi vi sta di fronte e così via fino a che ce la fate.

Alcune piccole regole da rispettare nel “Club della PIZZATA”:
– tutti i componenti del tavolo devono far parte della PIZZATA
– la pizza deve essere terminata per poter avere quella successiva
– la PIZZATA viene fatto solo la sera dal lunedì al giovedì
– per fare la PIZZATA occorre minimo 1 ora e 30 minuti. Dal lunedì al giovedì la Cucina chiude alle 22.30, consigliamo quindi di arrivare non oltre le 21.00 (il forno è caldo dalle 19.30) per poter mangiare più pizze possibili
– e poi – ci raccomandiamo – cercate di essere affamati…

… E se avete il piacere delle sfide… “chi si ferma è perduto”… Ovvero, chi è “pieno” per primo e dice basta, paga il conto!!!
(Non sappiamo se sia vero, ma Vincenzo dice che al suo paese – a Palinuro – si usa così!!!)

Salva Salva Salva

Comments are closed.